COVID-19, alcune semplici regole da seguire


Con l’attuale emergenza a livello mondiale causata dal Covid-19 (nuovo Coronavirus), bisogna fare particolarmente attenzione anche ai nostri occhi. È stato osservato infatti che gli occhi possono essere un canale di ingresso per il virus, e uno tra i possibili sintomi del contagio è una congiuntivite virale.


Gli esperti si stanno prodigando per sfatare miti e dare buoni consigli in un momento così difficile per tutti noi. Infatti, possiamo proteggerci con pochi, semplici, ma importanti gesti che tutelano la nostra salute e i nostri occhi.


È importante sapere che le lenti a contatto sono sicure se si seguono le dovute norme igieniche e attenzioni, nonostante stiano circolando false notizie a riguardo.


È essenziale lavarsi propriamente le mani con acqua e sapone quando si indossano le lenti a contatto, come pure gli occhiali, e bisogna asciugarsi le mani con delle salviette usa e getta. Le mani vanno lavate anche prima di rimuoverle.


Ricordatevi di disinfettare le lenti a contatto se non si tratta di quelle usa e getta, secondo quanto riportato dalla casa produttrice o dai professionisti. Anche gli occhiali dovrebbero essere disinfettati molto bene, e questo vale sia per le lenti che per la montatura, in quanto è stato osservato che il virus rimane sulle superfici per ore. Questo è particolarmente importante per le persone presbiti, che necessitano di togliere e indossare gli occhiali più volte al giorno.

Se si sta male, è meglio non indossare le lenti a contatto. Inoltre, non è vero che indossare gli occhiali da vista protegga maggiormente dal Covid-19. Non ci sono infatti studi scientifici a supporto di questa tesi.


Numerosi studi hanno già dimostrato che una corretta e abituale igiene delle mani può ridurre sensibilmente il rischio di patologie della cornea legate all’uso delle lenti a contatto. Le linee guida stabilite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità consigliano dunque di lavarsi le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone per almeno 20 secondi, soprattutto dopo essere stati in un posto pubblico, o dopo essersi soffiati il naso e dopo aver tossito o starnutito. Se acqua e sapone non sono disponibili, si possono usare dei gel igienizzanti che contengano almeno il 60% di alcool. Evitate di toccare occhi, naso e bocca con le mani sporche. Agli specialisti è richiesto di indossare occhiali protettivi o maschere facciali mentre visitano i pazienti, per evitare il rischio di contagi.



VUOI RICEVERE LE ULTIME NOVITÀ?

Inviamo solo contenuto utile e di informazione sulle novità nel campo dell'oftalmologia.

Inviata!